Il cavaliere nero

Lo psiconano cav.nero insiste non pago di avere sdoganato i missini ora vuole diventare il nuovo duce. partito unico, grandi abbracci con Storace e infine i suoi saluti a mano tesa. Nessuno che si chieda come sia possibile che in un paese la cui costituzione è soprattutto antifascista un buffone matricolato con tanti soldi possa sfidare la storia e la legge fondante dello stato impunemente?
La risposta è semplice oggi è più forte l’anticomunismo dell’antifascismo. Del resto banche sull’orlo del crack ed economie neoplasiche neocapitaliste come in passato per mantenere la posizione dominante cercano il manganello e la reazione più fascista che c’è. Ma soprattutto gli amici degli amici sono anticomunisti a prescindere e fascisti per tradizione. Non mi stupisce che il cavaliere sia sempre più nero mi sorprende invece il tacito assenso di vecchi tromboni come Prodi Veltroni e Maroni. Che leggano il Manifesto qualche giorno e si guardino Blob qualche sera. Ah povero paese, come dice Battiato attraversato da vecchi puttanoni e parrucconi, fascistoni e lacchè prezzolati da banche e mafiosi- non usciremo dal sottosviluppo di questo passo, piuttosto entreremo in un altro decennio nero!

Il cavaliere neroultima modifica: 2007-11-21T11:54:22+00:00da anarcopan
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Il cavaliere nero

I commenti sono chiusi.